Download Althenopis by Fabrizia Ramondino PDF

By Fabrizia Ramondino

Show description

Read Online or Download Althenopis PDF

Similar italian_1 books

La rivincita del paganesimo. Una teoria della modernità

Un viaggio alla scoperta delle radici della nostra identitàQuali sono le radici profonde della civiltà moderna? Alcuni anni orsono los angeles Chiesa cattolica domandò all'Unione Europea di riconoscere nella costituzione le "radici cristiane" dell'Europa. los angeles richiesta fu respinta. Il rifiuto opposto dalla quasi unanimità dei paesi europei sta advert indicare non soltanto che viviamo ormai in una società secolarizzata e post-cristiana, ove i seguaci di Cristo sono soltanto un gruppo di cittadini tra gli altri, ma che non è nemmeno così pacifico che i valori e le istituzioni che costituiscono l'ossatura della Modernità siano innanzitutto un'eredità del messaggio evangelico.

TUTTO - Teatro

Schemi riassuntivi consistent with conoscere los angeles storia del teatro. mirknig. comSintesi e approfondimenti su periodi storici e correnti teatrali, grandi autori e azioni sceniche.

Giovanna d’Arco. La vergine guerriera

Milano, Euroclub, 1999, eightvo cartonato con sovraccopertina illustrata a colori, pp. 193.

Extra resources for Althenopis

Example text

Criato, l’altro figlio di Antima, era lo scemo del villaggio; lasciava la piazza al mattino presto con cinque pecore e tornava la sera; durante i nostri giochi lo incontravamo a volte nella campagna; lo prendevamo in giro e ci inseguiva la sua voce gutturale e inarticolata. Quando Criato aveva un grosso dispiacere, si denudava nei campi e minaccioso sventolava i panni verso il villaggio. A noi piaceva vederlo pisciare. », gli chiedevamo. Lui si tirava fuori la parte2 – cosí lo chiamavamo noi bambini – e la sollevava per fare il getto piú alto, poi se la teneva in mano e sorrideva fiero, l’ultima goccia la raccoglieva con la punta dell’indice e se la metteva in bocca.

E insieme a lei lo è la figlia, che scopre se stessa sbrogliandosi dalla massa intricata dei parenti, provando a relazionarsi con un padre che c’è e non c’è e che morirà troppo presto, facendo i conti con altre figure maschili di difficile decifrazione, come quella dello zio Alceste. A quest’ultimo è dedicato il capitolo piú elaborato e complesso della prima parte del libro. Come dietro Althénopis c’è Napoli, dietro lo zio Alceste c’è una persona facilmente individuabile: si tratta di Pietro La Via, un uomo nato alla fine dell’Ottocento, poliglotta e filosofo, traduttore dei sonetti di Shakespeare e poeta egli stesso; ma soprattutto geloso abitatore di una casa-museo a Santa Maria di Massalubrense.

Quelle trecentomila lire per anni si sollevarono in un crescendo in tutti i litigi fra nostra madre e la nonna. E non era morboso, anzi, quasi peccaminoso, quel suo amore per il nipote prigioniero nelle Indie, un amore grande, ostentato, in nome del quale per tutti i sette anni della prigionia rubava ogni tanto qualche soldo a nostra madre per potergli intestare una somma sul libretto postale, o alle sorelle, o all’altra figlia, la madre del nipote? » L’edizione era rilegata in cuoio rosso, col titolo in nero e oro, un profumo di iris ne emanava.

Download PDF sample

Rated 4.93 of 5 – based on 41 votes