Download Dell'uomo nobile. Trattati by Meister Eckhart; Marco Vannini (ed.) PDF

By Meister Eckhart; Marco Vannini (ed.)

Show description

Read Online or Download Dell'uomo nobile. Trattati PDF

Similar italian_1 books

La rivincita del paganesimo. Una teoria della modernità

Un viaggio alla scoperta delle radici della nostra identitàQuali sono le radici profonde della civiltà moderna? Alcuni anni orsono los angeles Chiesa cattolica domandò all'Unione Europea di riconoscere nella costituzione le "radici cristiane" dell'Europa. los angeles richiesta fu respinta. Il rifiuto opposto dalla quasi unanimità dei paesi europei sta advert indicare non soltanto che viviamo ormai in una società secolarizzata e post-cristiana, ove i seguaci di Cristo sono soltanto un gruppo di cittadini tra gli altri, ma che non è nemmeno così pacifico che i valori e le istituzioni che costituiscono l'ossatura della Modernità siano innanzitutto un'eredità del messaggio evangelico.

TUTTO - Teatro

Schemi riassuntivi consistent with conoscere los angeles storia del teatro. mirknig. comSintesi e approfondimenti su periodi storici e correnti teatrali, grandi autori e azioni sceniche.

Giovanna d’Arco. La vergine guerriera

Milano, Euroclub, 1999, eightvo cartonato con sovraccopertina illustrata a colori, pp. 193.

Extra resources for Dell'uomo nobile. Trattati

Sample text

Come quando in al-Andalus IB elenca una serie di inquietanti indizi che lo mettono in allarme (un cavallo morto in un fosso, una cesta di pesci rovesciata a terra, delle grida) e poi racconta di come in effetti i cristiani avessero catturato lí vicino un gruppo di cavalieri musulmani, facendosi premura di spiegare che la cesta dei pesci apparteneva invece a un pescatore passato di lí per caso. Quanto all’itinerario, i Viaggi di IB conferiscono una nuova dimensione alla riḥla: se fino allora le opere si erano incentrate sui luoghi santi dell’Islam, ovvero sul Mashreq (l’Oriente arabo), inteso come fonte del sapere e modello della cultura arabo-islamica, con IB i confini si estendono ben al di là di questi limiti, aprendosi sul panorama di tutto il mondo dell’Islam del suo tempo.

5 Riguardo al suo ambiente familiare, nei Viaggi IB stesso fornisce scarne – ma significative – informazioni. In India egli afferma «Fare il qāḍī o lo shaykh è il mio mestiere, come già lo fu per i miei padri» e alcuni personaggi citati nell’opera come parenti o amici di famiglia lo confermano: alla Mecca, per esempio, IB cita il giurista tangerino Abū al-Ḥasan al-Anjarī come amico di suo padre, nel viaggio di ritorno viene introdotto alla corte del sultano di Tunisi da un parente e in al-Andalus, come si è visto, asserisce che il qāḍī della città di Ronda era suo cugino Abū al-Qāsim.

Lo stesso Ibn Juzayy, che conosce IB in un giardino di Granada nel 1351, cosí riferisce, nei Viaggi, la prima impressione che ne ebbe: «[Eravamo] in questo giardino quando lo shaykh Abū ‘Abd Allāh ci deliziò con il racconto dei suoi viaggi [riḥla]: io annotai dalla sua viva voce i nomi dei personaggi illustri che aveva incontrato e tutti traemmo grande utilità dalle sue meravigliose storie». Due anni piú tardi Ibn Juzayy si recherà alla corte di Fes e nel 1356, come abbiamo detto, il sultano affiderà proprio a lui l’incarico di mettere per iscritto quelle stesse storie.

Download PDF sample

Rated 4.29 of 5 – based on 31 votes