Download Diritti e civiltá by Gozzi PDF

By Gozzi

Show description

Read or Download Diritti e civiltá PDF

Similar italian_1 books

La rivincita del paganesimo. Una teoria della modernità

Un viaggio alla scoperta delle radici della nostra identitàQuali sono le radici profonde della civiltà moderna? Alcuni anni orsono los angeles Chiesa cattolica domandò all'Unione Europea di riconoscere nella costituzione le "radici cristiane" dell'Europa. los angeles richiesta fu respinta. Il rifiuto opposto dalla quasi unanimità dei paesi europei sta advert indicare non soltanto che viviamo ormai in una società secolarizzata e post-cristiana, ove i seguaci di Cristo sono soltanto un gruppo di cittadini tra gli altri, ma che non è nemmeno così pacifico che i valori e le istituzioni che costituiscono l'ossatura della Modernità siano innanzitutto un'eredità del messaggio evangelico.

TUTTO - Teatro

Schemi riassuntivi in keeping with conoscere l. a. storia del teatro. mirknig. comSintesi e approfondimenti su periodi storici e correnti teatrali, grandi autori e azioni sceniche.

Giovanna d’Arco. La vergine guerriera

Milano, Euroclub, 1999, octavo cartonato con sovraccopertina illustrata a colori, pp. 193.

Additional info for Diritti e civiltá

Example text

Tutto fa credere che la religione indoeuropea non si trovasse allo stadio «primitivo», oppure lo avesse superato. A meno che, grazie al carattere di osmosi o di trasfusione fra quaggiù e aldilà, di cui già si è fatto cenno, la circolazione sia stata così forzata che molti fenomeni, che attribuiremmo volentieri alla magia, vi siano stati implicitamente accolti in quanto connessi per natura coi rapporti fra l'uomo e il soprannaturale. Le riserve e le cautele che non manchiamo di disseminare nel discorso convinceranno il lettore del danno che si rischia di procurare - e che in genere viene raramente evitato - con troppe affermazioni categoriche.

Non per questo mancano in essa punti oscuri e zone di approssimazione. Ne ricordiamo solo due: il ruolo del sole non è accertato; un ruolo così capitale in tante religioni da quella derivate, che è difficile pensare non sia stato preponderante per gli Indoeuropei. E quello della donna, soprattutto in quanto dea e madre, che si finisce per scoprire alle origini di tutte, o quasi, le religioni conosciute. Specie se si considera che, in numerose culture, «sole» è femminile: cioè l'astro stesso del giorno, nelle zone temperate dove di certo vivevano gli Indoeuropei, non era visto come un'entità implacabile e crudele, alla maniera egizia, bensì come il buono e insostituibile dispensatore di ogni fecondità.

Così questo sacrificio oltrepassa il quadro familiare e assume dimensioni cosmiche, poiché richiama la grazia divina sull'intera comunità «nazionale». Agni è venerato in quanto mediatore, senza il quale non è possibile stabilire alcuna comunicazione diretta col mondo divino. Siirya viene invece pregato in quanto distributore generoso di luce e di vita. In entrambi i casi l'idea centrale è che il fuoco e il sole hannq stretto un' alleanza con gli uomini: per questo bisogna ringraziarli e pregarli di mantener fede alla parola data.

Download PDF sample

Rated 4.58 of 5 – based on 13 votes